link rapidi:
Home evento Milano
PROGRAMMA
Scarica il PROGRAMMA
Scarica la LOCANDINA
Come arrivare
Pernottare
Crediti

Nei due giorni di approfondimento 26 e 27 settembre, saranno affrontate numerose tematiche inerenti l’ARIA e l’ARCHITETTURA.

COPERTINA-fb1

Cosa serve alla città contemporanea per salvaguardarsi da smog, surriscaldamento, basso comfort urbano? ARIA-VEGETAZIONE-ARCHITETTURA!
Lo scopriremo attraverso le parole dell’architetto Gianni Scudo, Professore Ordinario di Tecnologia del Politecnico di Milano, che partendo da una scala urbana, analizza rapporti e apporti positivi dell’uso della vegetazione per migliorare la qualità di vita negli spazi aperti e di conseguenza all’interno delle abitazioni.

Sarà presentato il progetto del Centro Culturale le Creste, centro culturale innovativo promosso dal Comune di Rosignano Marittimo (Li), la prima opera pubblica realizzata in Italia in cui i tamponamenti in balle di paglia, l’interessante sistema di aerazione integrato al progetto impiantistico ed una serie di soluzioni sensibili all’ambiente, ne fanno una architettura simbolica, esempio di sostenibilità in grado di generare interesse e socialità.

Centro Le Creste 2

Qui il progetto dell’ARIA conferisce all’immobile molteplici significati, coniugando armoniosamente forma e funzione.
…ma aspettiamo l’intervento dell’architetto Pierluigi Feltri, membro del gruppo di progettazione, per scoprirne tutti i dettagli…

aria-naturale

Sempre l’ARIA è protagonista nella nostra quotidianità per quanto concerne gli aspetti olfattivi. Profumi e odori approcciati attraverso l’architettura organica vivente antroposofica, questo è l’approfondimento tematico proposto dall’architetto Stefano Andi, cultore ed interprete dell’architettura rivista da Rudolf Steiner e referente per l’Italia del Forum Internazionale Uomo e Architettura (IFMA).

E ancora l’ARIA, questa volta per valutare gli aspetti qualitativi delle emissioni in atmosfera prodotte dagli impianti a biomassa legnosa. Sandro Bani, Vicepresidente di ANFUS (Associazione Nazionale Fumisti e Spazzacamini), approfondisce le buone pratiche per l’utilizzo della biomassa legnosa, portando alla luce un recente studio intitolato Il cambiamento è nell’aria, condotto da ANFUS con il Comune di Malè e la Provincia di Trento.
Un dovuto risalto al problema dei fumi, troppo spesso sottovalutato, tanto sotto il profilo tecnico, quanto sotto quello delle responsabilità civili e sociali in capo ai “gestori” degli impianti, che spesso siamo noi stessi.

Quali ripercussioni sulla salute pubblica provoca l’inquinamento dell’aria?
La maggior parte delle persone abbina al termine inquinamento quello prodotto dal traffico veicolare, dagli impianti di riscaldamento e dalle fabbriche, ignorando troppo spesso che l’inquinamento può essere rilasciato da moltissimi materiali, provenire dall’esterno o dall’interno degli ambienti della nostra quotidianità, sotto forma di particelle microscopiche e di gas dannosi per la salute. Purtroppo le nostre case sono costellate da oggetti e materiali nocivi (per lo più prodotti negli ultimi 100 anni) frutto di sintesi chimiche, oggetti che non sono stati testati sull’uomo, degradandoci a “cavie umane” in nome di un dubbio progresso.
L’intervento del Dottor Ernesto Burgio, Presidente del Comitato scientifico di ISDE (Associazione Medici per l’Ambiente), esperto in Pediatria e Cancerogenesi Ambientale, è volto ad analizzare sotto il profilo medico cause ed effetti dell’inquinamento dell’ARIA, per meglio comprendere l’importanza di determinate scelte che spettano anche ai progettisti, attraverso gli studi scientifici sulle malattie.

boscoincitta-cascina-san-romano

Le buone pratiche sono rappresentate anche dai buoni progetti, come quello di Boscoincittà, importante progetto-esperienza di rivalutazione metropolitana in cui il verde e l’ambiente guadagnano una posizione di centralità, ponendosi come soluzione alle problematiche della qualità dell’ARIA urbana. Ne parlerà in maniera più dettagliata Silvio Anderloni, Direttore del Centro di Forestazione Urbana (CFU), anticipando argomenti che potranno essere constatati dal vivo nella visita guidata prevista per la domenica pomeriggio presso la Cascina San Romano.

boscoincitta-alberi

L’evento sarà aperto dai saluti introduttivi del Presidente ANAB Siegfried Camana, che non mancherà di suggerire – senza tralasciare delle osservazioni critiche costruttive – riflessioni in sintonia con la filosofia del vivere naturale quale buona prassi di vita quotidiana e di coerenza etica. Seguiranno altri interventi di approfondimento e tavole rotonde.

A corollario del convegno ci saranno diverse mostre ed attività, sarà inaugurata la mostra ARCHITETTURA NATURALE in Italia composta dai progetti di bioedilizia di soci ANAB, dei 20 progetti proposti ne saranno selezionati 4 per essere presentati al pubblico dagli stessi autori all’interno del convegno di domenica. E’ prevista inoltre la Mostra di Architettura Organica Vivente, la mostra Boscoincittà, la visita alla centrale termica a cippato della Cascina San Romano, si potranno vedere al vero impianti a pirolisi con dimostrazioni pratiche di funzionamento e molto altro.

viamala-mostra-brescia


 


COMPO_milano-Patrocini

COMPO_milano-Collaborazione-di

COMPO_milano-Sponsor-pr


link rapidi:
Home evento Milano
PROGRAMMA
Scarica il PROGRAMMA
Scarica la LOCANDINA
Come arrivare
Pernottare


sponsor:
CAMBRIA Woodtech – TCS calce – TECNOSUGHERI Amorim – Elio Angelo FILIPPINI falegnameria – Porfido PedrettiRONDA Engineering

Annunci